pulizie condominiali

La pulizia del condominio è una delle attività più importanti per quanto riguarda il benessere e la sicurezza degli inquilini; tuttavia, contrariamente a quanto qualcuno potrebbe pensare, non si tratta di un compito semplice, soprattutto a causa delle dimensioni degli stessi e delle diverse aree che li compongono.

Avere un luogo pulito e salubre in cui vivere è essenziale per garantire buona salute, soddisfazione e convivenza tra i proprietari delle unità. Al contrario, quando si trascura la pulizia condominiale, le probabilità che ci siano reclami sono altissime.

Perché affidare le pulizie condominiali ad un’impresa di pulizie

Affidando le pulizie del condominio a Roma ad una ditta specializzata sarà possibile centrare due traguardi:

  • In primo luogo, si eviteranno litigi e tensioni tra condomini: infatti, senza una ditta incaricata, le pulizie spetterebbero ad uno o più condomini, con tutti i disagi del caso.
  • In secondo luogo, si otterranno risultati migliori: una ditta specializzata potrà realizzare pulizie professionali ed accurate, di gran lunga superiori rispetto alle singole iniziative del condomino di turno.

In cosa consistono le pulizie condominiali? 

Le pulizie condominiali consistono nella pulizia delle cosiddette parti comuni di un edificio, nello specifico:

  • Androne
  • Scale
  • Pavimenti
  • Cortili
  • Ascensori
  • Vetrate
  • Box e cantine

Una ditta specializzata utilizzerà macchinari e prodotti professionali, specifici per ogni superficie e pensati proprio per la realtà condominiale (i prodotti impiegati limiteranno al massimo il rischio di rovinare le superfici delle parti comuni).

Con un’impresa di pulizie si elimineranno tutti i problemi che verrebbero generati dall’improvvisazione del singolo condomino, ottenendo ottimi risultati.

Maggioranze assembleari e normativa

In ambito condominiale, un contratto di appalto per la prestazione del servizio di pulizie dovrà essere deliberato in assemblea: trattandosi di una spesa riguardante la manutenzione ordinaria, sarà sufficiente il voto favorevole della maggioranza degli intervenuti in assemblea, ed almeno un terzo del valore millesimale dello stabile.

L’impresa che otterrà l’incarico dovrà rispettare alcuni requisiti, come indicato dalla legge 25 gennaio 1994, n.82.

L’articolo 1, Iscrizione delle imprese di pulizia nel registro delle ditte o nell’albo provinciale delle imprese artigiane, così recita:

1. Le imprese che svolgono attività di pulizia, di disinfezione, di disinfestazione, di derattizzazione o di sanificazione, di seguito denominate “imprese di pulizia”, sono iscritte nel registro delle ditte di cui al testo unico approvato con regio decreto 20 settembre 1934, n. 2011, e successive modificazioni, o nell’albo provinciale delle imprese artigiane di cui all’articolo 5 della legge 8 agosto 1985, n. 443, qualora presentino i requisiti previsti dalla presente legge. 

 2.  Con decreto del Ministro dell’industria, del commercio e dell’artigianato, emanato entro novanta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge, sono definiti, agli effetti della presente legge: 

a) le attività di pulizia, di disinfezione, di disinfestazione, di derattizzazione e di sanificazione; 

b) i requisiti di capacità economico-finanziaria, tecnica ed organizzativa delle imprese che svolgono le attività di cui alla lettera a), che devono essere certificati ai sensi della normativa in materia; 

c) la misura del contributo per l’iscrizione nel registro delle ditte o nell’albo provinciale delle imprese artigiane di cui al comma 1, nonché le relative modalità di versamento; 

d) le fasce nelle quali devono essere classificate, nel registro delle ditte o nell’albo provinciale delle imprese artigiane, le imprese di pulizia, tenuto conto del volume d’affari al netto dell’IVA, ai fini della partecipazione, secondo la normativa comunitaria, alle procedure di affidamento dei servizi di cui alla presente legge. 

3. Le imprese di pulizia comunicano alla camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura o alla commissione provinciale per l’artigianato ogni variazione dei requisiti definiti ai sensi del comma 2, lettera b), nei termini stabiliti dal decreto del Ministro dell’industria, del commercio e dell’artigianato di cui al medesimo comma 2.

A chi affidarsi per le pulizie condominiali?

È importante sottolineare l’importanza di assumere aziende affidabili, certificate e con grande esperienza nel settore. 

Per le pulizie condominiali è possibile rivolgersi ai professionisti di Ditta Pulizie Roma, azienda leader del mercato della capitale da oltre 15 anni.

Il servizio di pulizie condominiali di Ditta Pulizie Roma comprende:

  • Igienizzazione dell’androne, delle scale e dei vari piani
  • Lavaggio dei pavimenti e pulizia delle vetrate
  • Pulizia di giardini condominiali, box e cantine

Per trasformare il vostro condominio in un ambiente davvero pulito non dovrete far altro che contattare l’azienda tramite l’apposito form per richiedere un appuntamento per il sopralluogo e per ottenere un preventivo completamente gratuito.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.