Purtroppo, gli incidenti domestici che possono capitare sono diversi, e quindi è necessario stare sempre all’erta ed effettuare una corretta manutenzione della propria casa se si vogliono evitare eventi drammatici. Sicuramente, tra questi uno dei peggiori è l’incendio, che si presenta come un avvenimento invasivo, che comporta molti danni sia alla struttura dell’abitazione che agli oggetti, e che può essere davvero molto pericoloso anche per le persone. Dunque, se succede un incendio, è necessario abbandonare immediatamente l’edificio in fiamme, mettere in salvo eventuali feriti e chiamare i soccorsi, e attendere l’intervento dei Vigili del Fuoco, i quali ogni anno ricevono circa 5 milioni di chiamate per interventi di questo tipo.

Dopo un incendio, però, le cose da fare non finiscono qui, perché sarà necessario effettuare una pulizia ed una bonifica post incendio dei locali colpiti, per poterli riportare in sicurezza e rimuovere tutti i detriti e le tracce lasciate dalle fiamme. Per questo però, è necessario rivolgersi ad imprese di pulizia specializzate per danni da incendio, perché potrebbe essere pericoloso entrare in un edificio bruciato senza prendere le giuste precauzioni per la propria sicurezza e la propria salute, mentre invece gli operatori di queste imprese sono in grado di effettuare una bonifica post incendio seguendo tutte le regole previste dalla normativa in merito.

Se stai cercando un’impresa di pulizie post incendio, contattaci subito per un preventivo gratuito, e continua a leggere per sapere cosa puoi fare per prevenire un incendio nella tua casa e come si svolge la pulizia degli appartamenti dopo un incendio.

Quali sono le cause e le conseguenze di un incendio?

Come abbiamo visto, gli incendi sono tra gli incidenti domestici più diffusi, e sono moltissime le cose che li possono causare, compresi degli inconvenienti e delle dimenticanze di cui non ci accorgiamo fino a che non è troppo tardi, come una sigaretta lasciata accesa, una fuga di gas oppure il corto circuito di un elettrodomestico. Dunque, ci sono delle situazioni in cui bisogna fare particolare attenzione al fatto che non si originino delle fiamme, e tra queste troviamo:

  • La presenza di oggetti di materiali infiammabili posti vicino a fonti di calore o eventuali fiamme libere
  • Sovraccarico o corto circuito di elettrodomestici o dell’impianto elettrico dell’abitazione
  • Malfunzionamenti di stufe, caminetti o dell’impianto di riscaldamento

Quindi, è fondamentale cercare di prevenire il più possibile che si verifichino situazioni del genere nella propria casa, ma se dovesse succedere l’imprevisto, quali sono le sue conseguenze?

I danni di un incendio possono essere diversi, ed avere un grado differente, in base alla potenza delle fiamme e al tempo necessario per estinguerle. Tuttavia, è chiaro che il fuoco danneggerà le pareti, eventuali macchinari, l’impianto elettrico e tutti i mobili e gli oggetti presenti in casa che passeranno sotto di esso, ed una volta domato l’incendio, sarà necessario rivolgersi ad aziende che operino una decontaminazione e una bonifica della casa post incendio, anche perché durante l’incendio possono essersi sprigionati fumi e gas nocivi, che andranno eliminati prima di permettere l’accesso alle persone nell’ambiente.

Per evitare che l’area colpita dall’incendio sia da esso compromessa in maniera inevitabile, è necessario operare un intervento di sanificazione post incendio, con operazioni di pulizia precise, minuziose e svolte in sicurezza, e nelle prossime righe vedremo come si comportano in questi casi gli operatori delle imprese di pulizie post incendio.

Come si svolgono le pulizie post incendio a Roma

Quando si parla della sanificazione di un ambiente dopo un incendio, la parola chiave dell’intera operazione è sicurezza. Infatti, dovrà essere completamente sicuro per le persone rientrare in casa dopo l’incendio, ma anche gli operatori che effettueranno la bonifica post incendio dovranno farlo in sicurezza, adottando tutte le misure e i dispositivi di protezione necessari a tutelare la loro salute e la loro sicurezza. Tra questi, ad esempio, troviamo attrezzature e materiali specifici come:

  • Occhiali protettivi
  • Maschere di protezione per le vie respiratorie
  • Guanti da lavoro
  • Caschetto antinfortunistico
  • Scarpe chiuse e antinfortunistiche

Dunque, una volta che si entra in un ambiente dove c’è stato un incendio, la prima cosa da fare è quella di far circolare l’aria il più possibile, sia per rendere l’aria respirabile e libera dal fumo e dai gas residui, sia per eliminare parzialmente la fuliggine scaturita dalle fiamme, che in ogni caso successivamente andrà rimossa del tutto, utilizzando apposite spugne, acqua e detergenti. Per farlo, si comincerà dalle pareti e dal soffitto, per poi passare a pulire tutti i mobili, gli elettrodomestici e gli oggetti personali. Una specifica va fatta però per il cibo e per i giocattoli, che è preferibile buttare via per non correre rischi.

Una volta rimossa tutta la fuliggine residua, sarà necessario anche eliminare il fastidioso odore da fumo, cosa per cui non saranno sufficienti i normali deodoranti per ambienti, ma si dovranno utilizzare delle sostanze ancora più forti, in grado di eliminare definitivamente le molecole di fumo responsabili del cattivo odore, come possono essere aceto, incenso o bicarbonato di sodio.

Dunque, possiamo vedere come la sanificazione post incendio è un’operazione complessa, per cui sono necessari prodotti, strumenti e materiali specifici, ed è proprio per questo motivo che è assolutamente necessario rivolgersi ad aziende per la sanificazione post incendio, e ricordiamo anche che in questi casi il fai da te può essere pericoloso, a causa dei gas nocivi che possono sprigionarsi durante l’incendio. Gli operatori specializzati, invece, prenderanno tutte le precauzioni per eseguire questi interventi in modo sicuro, ma allo stesso tempo efficiente e tempestivo, per restituire agli ambienti la salubrità di cui necessitano per tornare ad essere frequentabili.

Quanto costano le pulizie post incendio?

I costi della bonifica post incendio sono molto variabili, perché sono molti gli elementi in gioco in questo tipo di interventi. Gran parte del prezzo è determinato dalla dimensione della superficie da pulire, ma allo stesso tempo sarà necessario valutare anche tutti gli altri interventi che è possibile siano necessari, come la pulizia di pavimenti, pareti e tessuti, la pulizia e l’eventuale riparazione di porte e finestre, la pulizia e la bonifica degli impianti di aerazione, la pulizia e la riparazione degli arredi, lo sgombero dei mobili danneggiati in modo irreparabile, e così via.

Se hai bisogno di una pulizia post incendio puoi affidarti a DittaPulizieRoma, azienda leader nel territorio specializzata nelle pulizie di sgrosso, che dunque offre un personale specializzato che sarà in grado di eseguire tempestivamente l’intervento nei minimi dettagli, utilizzando prodotti, macchinari e strumenti altamente professionali e all’avanguardia. DittaPulizieRoma è un’azienda leader del settore nel territorio della capitale grazie alla sua solida e pluriennale esperienza, che le ha permesso di guadagnare diverse certificazioni internazionali che ne garantiscono la qualità e l’affidabilità, e che collabora con una serie di aziende partner ad esempio per lo smaltimento dei rifiuti che si generano dalle pulizie di sgrosso.

Puoi contattarci attraverso diversi canali per ottenere un sopralluogo e un preventivo gratuito, che sarà il più preciso possibile a seconda della precisione delle informazioni fornite.

Domande e risposte sul servizio di pulizia post incendio

Per quanto riguarda le pulizie post incendio, il fai da te è assolutamente sconsigliato, perché si possono correre dei rischi anche molto gravi. Infatti, è necessario prendere tutte le precauzioni per tutelare la propria salute prima di entrare in un edificio in cui c’è stato un incendio, e questo lo potranno fare solo gli addetti alle pulizie di una ditta specializzata, che inoltre fornirà loro prodotti, macchinari e strumenti professionali che potranno riportare l’edificio alle sue normali condizioni igieniche e di salubrità.

Le pulizie post incendio sono un’operazione piuttosto complessa, perché i danni causati da un incendio sono molti e abbastanza gravi, per cui sarà necessario innanzitutto far circolare l’aria, rimuovere la fuliggine da mobili, tessuti, pareti, pavimenti e soffitto, e poi eliminare l’odore di fumo, per cui servono dei prodotti con un’azione molto forte, che sia in grado di eliminare le molecole di fumo che causano il cattivo odore. Inoltre, è molto probabile che ci siano mobili o oggetti danneggiati in modo irreparabile dalle fiamme, che dunque andranno sgomberati e smaltiti nel modo corretto. Sarà poi cura degli operatori dell’impresa di pulizie sanificare e bonificare l’intero ambiente, in modo che sia perfettamente sicuro per le persone tornare a frequentarlo.

La bonifica di un ambiente dopo un incendio può avere dei costi variabili, che dipendono innanzitutto dalla superficie degli ambienti coinvolti, ma anche dal tipo di interventi che sarà necessario eseguire per riportare l’edificio al suo stato normale, pulito e sicuro, come ad esempio la bonifica degli impianti di aerazione, la pulizia di pavimenti, soffitti, pareti e tessili, la pulizia e la riparazione di porte, finestre e mobili, lo sgombero di ciò che non è recuperabile, e così via.

Gli incendi nelle case possono essere causati da molti fattori, tra cui negligenze o dimenticanze, come la presenza di oggetti infiammabili vicino a fonti di calore o fiamme libere, oppure sigarette dimenticate accese, oppure ancora da malfunzionamenti agli impianti elettrico e di riscaldamento, che possono portare ad un corto circuito degli elettrodomestici.